L’iconostasi – confine tra il visibile e l’invisibile

Secondo il teologo Pavel Florenskij l’iconostasi, cioè il tramezzo che nelle chiese orientali divide la zona dell’altare da quella in cui si radunano i fedeli, non ha lo scopo di nascondere la celebrazione del mistero eucaristico, ma quello di mostrare ai credenti, attraverso le icone, la gloria del paradiso, nella quale avviene la liturgia celeste.

L’iconostasi è quindi la linea che al contempo divide e congiunge il cielo e la terra; su di essa si manifestano le creature sante, poste sul confine tra visibile e invisibile.

L’iconostasi nella foto è quella di una chiesa ortodossa di Sapanta, in Romania.

 

Informazioni su elisa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.